Bonus Industria 4.0: perché è il momento di acquistare

Con la legge di bilancio 2021, anche detta “Legge dei Bonus” molte misure sono state introdotte e favore delle imprese edili che vogliono rinnovare il proprio parco mezzi con l’acquisto di nuove attrezzature all’avanguardia. Soprattutto nelle regioni del mezzogiorno grazie a Bonus Sud, Industria 4.0, Nuova Sabatini ecc… è infatti possibile acquistare attrezzature di ultima generazione a condizioni estremamente vantaggiose ma per un tempo limitato. Nel decreto legge non vi è infatti alcuna specifica circa la NON cumulabilità di alcune agevolazioni per questo, in alcuni casi, è possibile effettuare acquisti in maniera davvero vantaggiosa con un risparmio, a seconda dei casi, fino al 95%! A seguire uno specchietto con le agevolazioni fiscali con cui è possibile acquistare e più in basso una previsione d’acquisto con il conseguente risparmio fiscale.

Che cos’è l’industria 4.0

Il termine si riferisce alla quarta rivoluzione industriale, ovvero un processo che sta portando verso una digitalizzazione del settore, all’automazione industriale con le nuove tecnologie produttive. Pertanto i miglioramenti si noteranno nelle condizioni di lavoro, nello sviluppo di nuovi modelli di business, nella produttività e allo stesso tempo, nella qualità produttiva degli impianti.

Legge di Bilancio 2021

La Legge di Bilancio 2021 prevede un aumento dell’aliquota di detrazione per il Credito d’Imposta 4.0 (ex Iperammortamento) da un vecchio 40% al nuovo 50%.
Questa misura è volta a favorire i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave “Transizione 4.0″. Per gli investimenti relativi all’acquisto di beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del 50% del costo (per investimenti fino a 2,5 milioni di euro). Per investimenti oltre i 2,5 milioni di Euro fino a 10 milioni di Euro, l’aliquota è del 30% del costo.

A chi si rivolge

I destinatari sono rimasti invariati, infatti possono goderne tutte le imprese con sede in Italia incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti.
Possono accedervi tutte le imprese indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito (art. 1 – comma 186).

Quali sono i beni acquistabili

Le nuove agevolazioni 4.0 consistono in un risparmio fiscale del 50% sull’intero importo del bene materiale per tutto il 2021.
L’acquisto di tali beni, destinati a strutture produttive ubicate in Italia, deve essere acquistato e “connesso” ai sistemi aziendali entro il 31 Dicembre 2022.
Oppure può essere acquistato entro il 30 giugno 2023, a patto che l’ordine e il pagamento di almeno il 20% a titolo di acconto siano effettuati entro il 31 dicembre 2022.

Il Credito di Imposta al 50% sarà valido per tutto il 2021.

Dal 01/01/2022 l’aliquota per il Credito Imposta 4.0 sarà pari al 40% per investimenti fino a 2,5 milioni, al 20% da 2,5 milioni a 10 milioni e al 10% da 10 milioni a 20 milioni.

PREVISIONE D'ACQUISTO:

EdilNews

Bonus Industria 4.0: perché è il momento di acquistare

2 settimane ago

Bonus Facciate & Ecobonus: tutti gli incentivi del settore edile

9 mesi ago

PROCEDURA DI SICUREZZA COVID-19

11 mesi ago

Agevolazioni: Bonus Facciate 2020!

1 anno ago

Assistenza tecnica macchine edili: Divisione Service

1 anno ago

Ponteggio Elettrico – T25 Square

2 anni ago

Sblocca Cantieri, cosa cambia.

2 anni ago

VIDEOVERIFICA: ponteggio sicuro

2 anni ago

TOPLIFT: Argano elettrico

2 anni ago

Sicurezza: DPI nei lavori in quota

2 anni ago

Agevolazioni: il credito d’imposta 2019

2 anni ago

Sicurezza in quota: linea vita strutturale

3 anni ago